ATLANTE - Cromologia

ASSOCIAZIONE ViSPLENUS
Vai ai contenuti

Menu principale:

LA PRIMA VERTEBRA CERVICALE
(Atlante)

E' la chiave di volta per sviluppare in modo armonioso e naturale il meccanismo di autoregolazione delle energie che vivificano l'organismo umano.
L'atlante svolge una funzione molto importante perchè regge il peso della testa che generalmente varia da 5-6 Kg.
La testa che poggia su di un atlante non in asse, grava negativamente su tutta la colonna vertebrale provocando una serie di disturbi su tutto lo scheletro e a lungo andare anche negli organi interni.
Il mal posizionamento dell'atlante comporta inoltre una modificazione del canale vertebrale, la compressione dei nervi, dei vasi sanguigni e linfatici con conseguenze per nulla trascurabili.
Il metodo ViSPLENUS deve essere considerato come valido strumento di prevenzione, che se applicato correttamente, sviluppa nell'organismo un meccanismo di autoregolazione e di fortificazione delle difese organiche.

IL METODO

Per fornire notizie utili sul metodo bisogna prima di tutto dare alcune indicazioni sul meccanismo che tiene la prima vertebra in posizione scorretta.
Molto in breve, questo avviene a causa di spasmi muscolari permanenti della muscolatura del collo causati da traumi di vario genere. I muscoli contratti permanentemente spostano la prima vertebra cervicale fuori asse.
Il metodo ViSPLENUS mediante impulsi energo-elettro-magnetici non fa altro che stimolare le fibre muscolari contratte riportandole alla normalità.
Il metodo è indolore ma soprattutto senza nessuna controindicazione e per essere applicato non necessità di nessuna indagine strumentale come RX o Risonanza Magnetica.
L'operatore indaga manualmente la posizione della vertebra per poi agire di conseguenza.

IN COSA CONSISTE L'APPLICAZIONE DEL METODO

Si eseguono cinque applicazioni a distanza di un mese una dall'altra in condizioni di assoluto rilassamento per il soggetto in trattamento.

BENEFICI CHE SI POSSONO OTTENERE CON IL TRATTAMENTO ViSPLENUS

Ecco un elenco non completo dei problemi che il metodo può ridurre: rigidità al collo con dolori che si irradiano alle spalle; formicolii agli arti superiori e inferiori; dolori di testa nella zona frontale e occipitale; difficoltà nei movimenti della testa con limitata rotazione; stanchezza, svogliatezza, difficoltà a rimanere svegli durante il giorno; dolori lungo la colonna vertebrale anche senza specifici motivi; dolori all'articolazione dell'anca e al ginocchio; dolori al tallone che si irradiano alla pianta del piede; ronzii alle orecchie; disturbi alla mandibola; stitichezza intervallata a diarrea; dolori allo stomaco senza motivi specifici; disturbi in generale senza una specifica motivazione; nausea frequente senza specifici disturbi dell'apparato digerente; ecc..
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu